1 minute reading time (237 words)

Solo riconoscendo la povertà che ci abita possiamo metterci alla sua sequela_Vangelo del giorno.

06 luglio_ s. Maria Goretti

Oggi, il Vangelo del giorno,  ci dice che solo se riconosciamo la povertà che ci abita possiamo metterci alla sua sequela.

santa-maria-goretti
«Àlzati – disse allora al paralitico, prendi il tuo letto e va' a casa tua». 

In quel tempo, Gesù, vide un uomo, chiamato Matteo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì. Mentre sedeva a tavola nella casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e se ne stavano a tavola con Gesù e con i suoi discepoli. Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: «Come mai il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Udito questo, disse: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Andate a imparare che cosa vuol dire: "Misericordia io voglio e non sacrifici". Io non sono venuto infatti a chiamare i giusti, ma i peccatori». Mt 9,9-13

Commento al Vangelo

Gesù è venuto a guarire la malattia nel cuore dell'uomo da cui escono tutte le azioni che offendono la propria dignità e quella altrui. E' venuto per chi sbaglia, per chi va fuori bersaglio nella vita, per chi non riesce ad amare se stesso e gli altri. Solo se riconosciamo la povertà che ci abita possiamo metterci alla sua sequela.

 Non hai letto la meditazione del vangelo di ieri? clicca qui

L'incontro con il Dio di Gesù ci cambia la vita_Va...
Nell'amarlo e grazie al consenso della sua fede vu...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Giovedì, 19 Luglio 2018
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

Inscriviti al blog

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy. Leggi la cookie policy