2 minutes reading time (401 words)

Dio regna servendo perché è Amore_ Vangelo del giorno

12 settembre_ Santissimo Nome di Maria

Oggi, il Vangelo del giorno,  ci dice che la vita è dono.

 «Beati voi, poveri, perché vostro è il regno di Dio». 

In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi verso i suoi discepoli, diceva: «Beati voi, poveri, perché vostro è il regno di Dio. Beati voi, che ora avete fame, perché sarete saziati. Beati voi, che ora piangete, perché riderete. Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell'uomo. Rallegratevi in quel giorno ed esultate perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i profeti. Ma guai a voi, ricchi, perché avete già ricevuto la vostra consolazione. Guai a voi, che ora siete sazi, perché avrete fame. Guai a voi, che ora ridete, perché sarete nel dolore e piangerete. Guai, quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti». Lc 6,20-26


Commento al Vangelo

Solitamente diciamo: Beati i ricchi, beati i satolli, beati i gaudenti, beati gli onorati, gli stimati, i glorificati. Beato vuol dire "mi congratulo con te, hai vinto, sei dalla parte giusta, beato te. Povero è quello che ha niente con tanta pena e che quindi vive di elemosina, vive di dono, vive di dipendenza. Questo è il motivo per cui sono beati, perché vostro (sta parlando quindi a gente reale che ha davanti) è il Regno di Dio. Questa beatitudine è al presente: il Regno di Dio è già vostro. Il Regno di Dio è Dio stesso che regna sulla Terra. Dio regna in altro modo: Dio regna servendo, perché è Amore. E l'Amore dona tutto fino a dare se stesso. E Dio è estremamente povero perché ama, dà tutto, fino a dare se stesso. Se avesse cose, dà cose. E Dio stesso è dono. E il peccato è voler possedere il dono. Lo distruggi, perché il dono è significativo perché è relazione con chi dona, e allora non cadi nel feticismo e vivi del dono condividendolo e resta sempre dono e si ravviva. Se invece tu neghi il dono e vuoi possederlo, alla fine neghi la vita che è dono. La vita è dono.


 Non hai letto la meditazione del vangelo di ieri? clicca qui

Dio ci ama senza condizioni e senza riserve_ Vange...
Il Signore ci ha scelti e i nostri difetti non son...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Mercoledì, 26 Settembre 2018
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

Inscriviti al blog

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy. Leggi la cookie policy