2 minutes reading time (400 words)

Perchè la vostra gioia sia piena_ Vangelo del giorno

14 maggio_ s. Mattia apostolo

 Oggi, il Vangelo del giorno, ci dice che  chi vuole amare secondo verità deve per questo essere un perenne ascoltatore del Signore.

«Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore.

​In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena. Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l'ho fatto conoscere a voi. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri». Gv 15,9-17ola con i segni che la accompagnavano. Mc 16,15-20

Commento al Vangelo

Come rispondere al comandamentodell'amore? Cosa è esattamente l'amore secondo il Vangelo? Vivere ogni relazione con Dio, con se stessi, con i fratelli, con l'intera creazione secondo la particolare verità di ciascuno. Ognuno possiede una verità singolare, propria, specifica. Nel rispetto di questa verità dobbiamo relazionarci. Se questa verità viene calpestata, muore il vero amore. È Dio che dona dall'alto dei Cieli la verità di se stesso e di ogni altra creatura. È Lui che ci dice la regola della perfetta relazione. Chi vuole amare secondo verità deve per questo essere un perenne ascoltatore del Signore. Oggi il Signore parla, ma spesso c'è questo scollegamento con il Cielo, con Dio. La nostra non è Parola di Dio. È parola dell'uomo, parola di morte, non di vita, perché nessun uomo ha parole di vita eterna.

 Non hai letto la meditazione del vangelo di ieri? clicca qui

Gesù ci insegna a rivolgelci al Padre_ Vangelo del...
Annunciate_ Vangelo del giorno

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Domenica, 27 Maggio 2018
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

Inscriviti al blog

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy. Leggi la cookie policy