1 minute reading time (237 words)

Monastero santa Chiara, il Vangelo del giorno

1 gennaio_ s. Tommaso da Cori


In quel tempo, venne da Gesù un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». E subito, la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato. E, ammonendolo severamente, lo cacciò via subito e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va', invece, a mostrarti al sacerdote e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha prescritto, come testimonianza per loro». Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto, tanto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori, in luoghi deserti; e venivano a lui da ogni parte. Mc 1,40-45

Per la legge chi toccava un lebbroso diventava impuro e a sua volta veniva emarginato. Gesù ha il potere di purificare il lebbroso e guarirlo dalla malattia e di rivoluzionare il concetto giudaico di purità dove il mescolamento del sacro con il profono creava impurità. Anche a noi capita oggi di essere un pò presi da questa mentalità: Gesù parla solo in Chiesa, solo in certi ambienti si può mostrare la fede. Gesù lo vediamo come l'impuro, da tenere fuori dai posti dove si vive normalmente: lavoro, famiglia, amici, fuori dalle decisioni politiche, di lavoro. 

Meditazione del Vangelo del giorno preparata da una sorella del Monastero santa Chiara di Oristano

Monastero santa Chiara, il Vangelo del giorno
Monastero santa Chiara, il Vangelo del giorno
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Giovedì, 19 Luglio 2018
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

Inscriviti al blog

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy. Leggi la cookie policy