1 minute reading time (239 words)

Monastero santa Chiara, il Vangelo del giorno

18 gennaio_ s. Prisca

In quel tempo, Gesù, con i suoi discepoli si ritirò presso il mare e lo seguì molta folla dalla Galilea. Dalla Giudea e da Gerusalemme, dall'Idumea e da oltre il Giordano e dalle parti di Tiro e Sidòne, una grande folla, sentendo quanto faceva, andò da lui. Allora egli disse ai suoi discepoli di tenergli pronta una barca, a causa della folla, perché non lo schiacciassero. Infatti aveva guarito molti, cosicché quanti avevano qualche male si gettavano su di lui per toccarlo. Gli spiriti impuri, quando lo vedevano, cadevano ai suoi piedi e gridavano: «Tu sei il Figlio di Dio!». Ma egli imponeva loro severamente di non svelare chi egli fosse. Mc 3,7,12

Gli spiriti impuri conoscono la verità su Gesù. La loro professione (Tu sei il Figlio di Dio) è esatta e molto più profonda della conoscenza parziale ed incipienti che i discepoli stanno maturando circa quel maestro misterioso e potente che insegnava con autorità e compiva prodigi. Allora perchè i demoni devono tacere? Gesù non chiede l'esattezza e la completezza della conoscenza, ma una conoscenza che non prescinda dall'esperienza. Non basta conoscere, ma occorre davvero, perchè la fede non è un messaggio a cui aderire ma sequela da vivere, dobbiamo metterci in strada da Gesù, iniziare a vivere ciò che Lui propone per poter vivere sempre di più nell' adesione e chiarezza. 

Meditazione del Vangelo del giorno preparata dalle sorelle clarisse del Monastero santa Chiara di Oristano

Monastero santa Chiara, il Vangelo del giorno
Festa di sant'Antonio Abate
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Domenica, 05 Luglio 2020
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

Inscriviti al blog

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy. Leggi la cookie policy