1 minute reading time (198 words)

Monastero santa Chiara, il Vangelo del giorno

 13 dicembre_ s. Lucia


In quel tempo, rispondendo Gesù disse: "Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero". Matteo 11,28-30

Al giogo solitamente viene attaccata una coppia di animali, utilizzati per il lavoro dei campi. Anche noi abbiamo la terra dei nostri giorni da arare, a volte con fatica, che ci chiede di attendere le condizioni e le stagioni opportune. A volte è un peso, una minaccia alla nostra libetà, ai nostri desideri, ai nostri sogni. Gesù ci parla di un altro giogo, quello mite e umile, giogo di carità giogo che è legge dell'amore, che portiamo insieme a Lui ogni giorno, in cui non ci lascia mai soli. Il peso dolce e leggero del servizio reso ai fratelli, della vita donata, confidando non nella nostra forza ma nella Sua onnipotenza, senza avere paura della nostra miseria, ma sicuri della Sua misericordia. Mettiamoci a lavoro nella sua direzione per giungere a Lui, gratificati dall'aver amato sempre nonostante tutti.

Monastero santa Chiara, il Vangelo del giorno
Il Vangelo di oggi
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Domenica, 05 Luglio 2020
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

Inscriviti al blog

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy. Leggi la cookie policy