2 minutes reading time (497 words)

Giubileo della Misericordia

 invito giubileo

Cos’è il Giubileo della Misericordia

 

Il Santo Padre Francesco con l’indizione del Giubileostraordinario della misericordia intende riportare alla luce la missione principale della Chiesa: la Misericordia.

L'obiettivo prioritario è proprio il risveglio delle coscienze e quindi un nuovo percorso di evangelizzazione. Il Giubileo della Misericordia vissuto come un momento di riflessione e perdono.

 

Data di inizio e durata

8 dicembre 2015 è stato inaugurato del Giubileo della Misericordia e, come da tradizione, Papa Francesco ha aperto la Porta Santa della Basilica di San Pietro. Il Giubileo è terminato il 20 novembre 2016.

Giubileo logo e motto

logo giubileoNel logo ufficiale del Giubileo si può osservare il Figlio che si carica sulle spalle l'uomo smarrito. Il motto, evidenziato anche nel logo, è "Misericordiosi come il Padre" (Misericordes sicut pater) e rappresenta un incitamento a vivere la propria vita misericordiosi come il "Padre": non giudicare né condannare, ma perdonare donando amore e perdono.

Luoghi nella nostra Arcidiocesi

Anche nella nostra Arcidiocesi di Oristano ha aperto le sue porte sante. L’arcivescovo Ignazio Sanna ha aperto la Porta Santa nella Cattedrale di Oristano, domenica 13 dicembre. Nel mese di gennaio sono state aperte, inoltre, le altre porte della Misericordia nel Santuario della Madonna del Rimedio a Oristano, nel Santuario della Madonna di Bonaccattu a Bonarcado, nel Santuario di San Mauro a Sorgono, nel Santuario di Sant’Ignazio di Laconi.

Nel nostro Monastero di Santa Chiarafoto1

Il giorno 2 di agosto anche nel nostro Monastero l’Arcivescovo Mons. Ignazio Sanna ha aperto la Porta della Misericordia. Ricorreva l’VIII Centenario del perdono di Assisi, e iniziava la novena della Madre Santa Chiara.  Con le note dell’inno della misericordia "Misericordes sicut Pater" cantato dalla Polifonica Arborense, l’Arcivescovo ha dato inizio al rito con le parole: Aprite le porte della giustizia, entreremo a rendere grazie al Signore. Mentre la porta veniva aperta, ha continuato: “È questa la porta del Signore: per essa entriamo per ottenere misericordia e perdono”. Con lui, insieme ai sacerdoti e a tutti i fedeli, cantando un salmo, hanno attraversato la Porta Santa della Misericordia.

 

 

apertura porta santa

Chiusura

Il 13 novembre scorso, tutte le porte della misericordia sono state chiuse contemporaneamente dai delegati dell’Arcivescovo, quindi anche la nostra. Prima della celebrazione Eucaristica, in chiesa c’è stato tempo per le confessioni. Alla fine della Celebrazione, arriva il momento della chiusura della Porta. Restano nella nostra memoria le immagini dei fedeli in processione, accompagnati dal canto del Magnificat, poi le mani del delegato appoggiate sulle ante ed ecco la Porta si chiude. Ci rimangono nel cuore le parole di papa Francesco «Anche se si chiude la Porta santa, rimane sempre spalancata per noi la vera porta della misericordia, che è il Cuore di Cristo. Dal costato squarciato del Risorto scaturiscono fino alla fine dei tempi la misericordia, la consolazione e la speranza». Ringraziando Dio per averci concesso questo tempo straordinario di grazia, ci diamo appuntamento col prossimo Giubileo… nel 2025!

 

 

 

 

 

 Guarda la gallery delle foto del Giubileo della Misericordia

Presepi artigianali
Lectio Vangelo di Matteo
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Giovedì, 29 Ottobre 2020
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

Inscriviti al blog

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy. Leggi la cookie policy