2 minutes reading time (383 words)

Chiediamo a Dio la grazia di comprendere quanto è bello essere invitati alla festa_ Vangelo del giorno.

5 novembre _ San Guido Maria Confort

Oggi, il Vangelo del giorno,  ci dice chiediamo a Dio la grazia di comprendere quanto è bello essere invitati alla festa, quanto è bello condividere con tutti le proprie qualità, quanto è bello stare con Lui.

«Riceverai infatti la tua ricompensa alla risurrezione dei giusti»​.

In quel tempo, Gesù disse al capo dei farisei che l'aveva invitato: «Quando offri un pranzo o una cena, non invitare i tuoi amici né i tuoi fratelli né i tuoi parenti né i ricchi vicini, perché a loro volta non ti invitino anch'essi e tu abbia il contraccambio. Al contrario, quando offri un banchetto, invita poveri, storpi, zoppi, ciechi; e sarai beato perché non hanno da ricambiarti. Riceverai infatti la tua ricompensa alla risurrezione dei giusti». Lc 14,12-14

Commento al Vangelo

Dio ci invita ad una festa gratuitamente, per la pura grazia, puro amore del Padre. L'invito del Signore è per una festa alla gioia di essere salvato, di essere redento, di condividere la vita con Gesù. La festa dunque esige lo stare in compagnia, si condivide. Per questo essere cristiano implica appartenenza. Il Vangelo ci offre una lista di quelli che sono stati invitati: i poveri, gli storpi, i ciechi e gli zoppi. Quelli che hanno problemi che sono un po' emarginati dalla camunità, saranno i primi in questa festa. Ma c'è anche posto per tutti gli altri. Quando entri non puoi stare con pochi, o entri con tutti, o rimani fuori. Non puoi fare una selezione. Il brano elenca le scuse accampate da alcuni degli invitati troppo indaffarati. I quali «partecipano alla festa solo di nome: non accettano l'invito, dicono di sì, ma il loro è un no. Sono quei cristiani che si contentano soltanto di essere nella lista degli invitati, elencati. Ma essere elencato come cristiano non è sufficiente. Se non entri nella festa, non sei cristiano, ma questo non serve per la tua salvezza. Il Signore è molto generoso e capisce e aspetta, perché è misericordioso. Chiediamo a Dio la grazia di comprendere quanto è bello essere invitati alla festa, quanto è bello condividere con tutti le proprie qualità, quanto è bello stare con Lui.

 Non hai letto la meditazione del vangelo di ieri? clicca qui

Accogliamo l'invito, oggi, ora, osiamo Dio_ Vangel...
Qual è il mio posto?_ Vangelo del giorno.

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 19 Novembre 2018
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

Inscriviti al blog

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy. Leggi la cookie policy