Gesù insegnava loro nella sinagoga e la gente rimaneva stupita. Era per loro motivi di scandalo. Mt 13,54-58

Gesù torna nella sua patria e la stessa gente che che l ha visto crescere rimane scandalizzata. Quante volte i nostri pregiudizi ci impediscono da apprezzare gli altri per quello che sono e per quello che fanno. A volte ci scandalizziamo di chi proclama la Parola senza ascoltare che cosa sta dicendo. Il Signore si consegna alle nostre fragili parole, lascia che sia proclamata dalle nostre voci a volte stonate. Accogliamo sempre Lui.

Il Vangelo di Matteo