1 minute reading time (165 words)

Georadar per mappare i sotterranei della città medioevale

Sotterraneo medioevale sotto il Monastero di santa Chiara

Il georadar una tecnologia per capire se intorno alla Chiesa di santa Chiara ci sono altri ambienti sotterranei.

​​La preparazione è lunga, ci vogliono più di due ore perché gli operatori della Henge di Cagliari allestiscano il macchinario in cerca di anomalie. Questo il termine tecnico, che indica tutto ciò che risalta Con la stessa tecnologia usata a Mont 'e Prama, dalla superficie si ricostruisce la rete di cunicoli che collegano fra loro i punti nevralgici della capitale del Giudicato di Arborea.

​​L'indagine è promossa dall'Istar, assessorato alla cultura del comune di Oristano e l'associazione Oristano nascosta che da alcuni anni ha avviato l'ispezione del sottosuolo mirato allo studio dei sotterranei medioevali. Una mappatura che cerca riscontri delle tante testimonianze dell'esistenza di una rete di cunicoli percorribili in grado di mettere in relazione la regia giudicale ad altri punti della città fino altre le mura.

Monastero Santa Chiara

Il mistero della Croce è dono di salvezza
Il mistero della Croce è dono di salvezza

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 13 Aprile 2021
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

Inscriviti al blog

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy. Leggi la cookie policy