2 minutes reading time (443 words)

Dio è l'unico che può riempire il nostro infinito desiderio di bene_ Vangelo del giorno


16 aprile_ santa Bernardetta Soubirous

Oggi, il Vangelo del giorno, ci dice che in mezzo al mare della vita non siamo soli.

Il giorno dopo, la folla, rimasta dall'altra parte del mare, vide che c'era soltanto una barca e che Gesù non era salito con i suoi discepoli sulla barca, ma i suoi discepoli erano partiti da soli. Altre barche erano giunte da Tiberìade, vicino al luogo dove avevano mangiato il pane, dopo che il Signore aveva reso grazie. Quando dunque la folla vide che Gesù non era più là e nemmeno i suoi discepoli, salì sulle barche e si diresse alla volta di Cafàrnao alla ricerca di Gesù. Lo trovarono di là dal mare e gli dissero: «Rabbì, quando sei venuto qua?». Gesù rispose loro: «In verità, in verità io vi dico: voi mi cercate non perché avete visto dei segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati. Datevi da fare non per il cibo che non dura, ma per il cibo che rimane per la vita eterna e che il Figlio dell'uomo vi darà. Perché su di lui il Padre, Dio, ha messo il suo sigillo». Gli dissero allora: «Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?». Gesù rispose loro: «Questa è l'opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato». Gv 6,22-29

Quante volte anche noi cerchiamo Dio solo perché pensiamo che esaurisca i nostri desideri, le nostre ambizioni. Quante volte anche noi, dobbiamo cerchiamo Dio perché abbiamo paura della vita, perché non capiamo, perché speriamo che egli ci possa aiutare e sostenere nel nostro cammino. Il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci si è rivelato un'autentica catastrofe: il messaggio di Gesù era chiaro, davanti alla fame degli uomini il discepolo è chiamato a mettere in gioco tutto quello che ha. Ci sono cose, fatti, incontri che solo a distanza di tempo risciamo a sciogliere, vedendone un significato di grazia che in un primo momento era incomprensibile. Custodire nel cuore è un ottimo esercizio per il cammino. La fame del cuore è più importante, ed egli è venuto a donare un pane che può saziare per l'eternità. La folla è incuriosita e chiede cosa deve fare per avere questo pane. La logica è sempre la stessa: cosa bisogna "fare" per aggiudicarsi Dio? Gesù dice , non bisogna "fare" ma "credere". La religiosità, non consiste nel mettere in opera dei fatti, ma nel vivere una profonda dimensione della fede. Dio è l'unico che può veramente riempire il nostro infinito desiderio di bene.

Meditazione del Vangelo del giorno preparata dalle sorelle Clarisse del Monastero Santa Chiara di Oristano

Non hai letto la meditazione del vangelo di ieri? clicca qui

Convertire il cuore_ Vangelo del giorno
E noi chi testimoniamo?_ Il Vangelo del giorno

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Domenica, 22 Aprile 2018
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

Inscriviti al blog

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy. Leggi la cookie policy