31 gennaio_ San Giovanni Bosco

Oggi, il Vangelo del giorno,  ci  dice che non giudicare significa operare con il cuore di Dio.

«Perché a chi ha, sarà dato; ma a chi non ha, sarà tolto anche quello che ha».

​In quel tempo, Gesù diceva [alla folla]: «Viene forse la lampada per essere messa sotto il moggio o sotto il letto? O non invece per essere messa sul candelabro? Non vi è infatti nulla di segreto che non debba essere manifestato e nulla di nascosto che non debba essere messo in luce. Se uno ha orecchi per ascoltare, ascolti!». Diceva loro: «Fate attenzione a quello che ascoltate. Con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi; anzi, vi sarà dato di più. Perché a chi ha, sarà dato; ma a chi non ha, sarà tolto anche quello che ha». Mc 4,21-25

Commento al Vangelo

Accogliere la Parola significa portare frutto nella misericordia,  che è il tornasole per misurare il nostro cambiamento. La fede ci porta ad incontrare la tenerezza e la bontà di Dio che cambia il nostro modo di vedere noi stessi e gli altri. Gesù parla del giudizio come ostacolo gravissimo alla presenza del Regno. Il Signore ci chiede di guardare la realtà come Lui la vede, non di ignorare situazioni di oscurità e di peccato, giustificandole, ma di guardare a noi e agli altri con l'amore con il quale Dio ci vede. Non giudicare significa operare con il cuore di Dio.

 Non hai letto la meditazione del vangelo di ieri? clicca qui